Archive for Personaggi

Nash..ma non il matematico

Phoenix per me è sinonimo di Suns..e oggi come oggi i Suns sono sinonimo di Nash. Ebbene sì..Martedì sera compro un biglietto on line da $ 15 e mi guadagno un bel posticino in gradinata allo US Airways Center. Perché anche se la partita non è delle migliori e i Bobcats non sono proprio gli avversari che ti sogneresti di vedere, il piccolo grande Steve è in campo e vederlo giocare dal vivo, devo ammettere che è una cosa impressionante. Sarà per la mia simpatia innata nei confronti dei canadesi che fanno gloria in USA, o per i bianchi che fanno successo in NBA, ma il Nash, gran sportivo e discreto calciatore, è per me uno dei più talentuosi cestisti degli ultimi anni.

Commenti al match? I Bobcats sono compatti, i Suns no; i Bobcats sono una squadra, i Suns sono solo Steve Nash; i Bobcats reggono anche per tutto il primo overtime, i Suns soccombono sotto le bombe da tre di Jackson. Risultato finale: 114 a 109 per la squadra di Charlotte…tutto sommato partita piacevole e pubblico piuttosto focoso.

Una scenetta: un tipo qualche fila davanti a me si scalda un pò troppo e dopo essere stato richiamato dalla sicurezza per il suo linguaggio scurrile, viene avvicinato dalle guardie armate di pistola elettrica. Il tipo si calma immediatamente ma viene comunque accompagnato fuori dal palazzetto. Per un attimo ho sperato continuasse a sbraitare perché quella pistolina elettrica non l’ho ancora vista in azione dal vivo… 😉

Comments (2)

Dove diavolo è Matt?

…forse la persona più libera al mondo…o forse quella che ha veramente fatto tutto ciò che voleva della sua vita fino ad ora.

Matt è ormai un mito nella rete, ma per me anche nella realtà. Vi consiglio il suo sito, che oltre a raccogliere video danzanti (tipo quello mitico circa i suoi viaggi del 2008) dei suoi viaggi divisi per annate, vi racconta la sua storia di giovane geek americano senza un soldo che incomincia a intraprendere un’avventura chiamata sogno…danzando come un mentecatto…

btw…where the hell is Massi?

Lascia un commento

Mitico Safin..ci mancherai!

Un saluto grossissimo al tennista che più mi ha entusiasmato negli ultimi anni…un addio che prima o poi doveva arrivare.

Non sarà stato un super campione…ma il suo modo di giocare mi è sempre piaciuto tantissimo. Grande Marat…io ti voglio ricordare così (link)…e così (link).

Fenomeno!

Comments (2)

Making of… @ Gran Central Terminal

DSC03956

Come è mio solito passo da Gran Central Terminal per tornare a casa e vedo palloni volanti illuminati, gente che urla, truccatori ovunque proprio nel bel mezzo della magnifica stazione. Un film…spettacolo! Mi incuriosisco…mi avvicino…chiedo…e mi dicono: “Stanno girando Step up 3-D“. E io: “Ma Vaff….”

P.S.

Non so chi sia il figo nella foto…magari è solo una comparsa…ma tutti lo fotografavano e allora ho assunto che fosse uno dei protagonisti. Help!

Comments (1)

L’ora d’aria!

Foto del gruppo “soccer” al completo. Per chi fosse interessato giochiamo tutti i martedì e giovedì in pausa pranzo..con previa organizzazione via mail…semplicemente con un “who’s in?” nell’oggetto. Un modo per fare dello sport e al tempo stesso conoscere tante belle persone. Grazie ragazzi!

P.S.

In piedi, da sinistra a destra: Martin (Polonia), Sheng (Taiwan), Dave (Brasile), Massi (Italia), Bram (Olanda), Luis (USA), Manish (India), Hao (Cina).

Accosciati, da sinistra a destra: Francoise (Francia), Autri (India), Jean-Luc (Francia), Jose (Perù), Webb (Taiwan), Eric (Francia)

Comments (2)

Happy birthday to you!!!

Jo is my friend…I’m positive!

I never thought that in another country, and in only 3 months..I could get a so strong relationship with another person! I will thank him forever for what he did for me in the period I spent in Hershey. He helped me, he brought me everywhere…and he invited me to his 21 years old birthday (6th of August). It was a lot of fun…

His family was very kind with me..(Carl…I want another burger!)..and Molson is a very sweet dog (we slept together one night!!!). We went to Allentown to dance in a bar. It was called Banana Joe…very funny place…we made fun of people dancing…and we had 6 shots in the last half of hour!Crazy stuff! Jo booked a VAN to bring us back home…and along the street we stopped to a party in an house in Allentown.

The best part of the night, it was to stay outside the Jo’s house with him (he was really drunk), and bringing him several glasses of water and speaking with him about the way to reduce the hangover!!! I don’t know if he remembers this piece of night!!!

I think that I will meet him again (I want to)…I told him to come in Italy next summer…10 days to see the best crazy things of one of the best country of the world (in my opinion!)

Good bye Jo…or better see you soon RASPA boy!!!

Lascia un commento

Fuori altre 2!

E’ la cruda macchina della vita che ti offre la possibilità di creare amicizie vere che poi però ti toglie tutto senza riguardo alcuno. Kristy ed Elizabeth, una di New Orleans (Lousiana) l’altra di Little Rock (Arkansas), studenti infermiere alla LSU in New Orleans, future graduate nel prossimo dicembre!

Loro, con Joseph, sono le persone a cui sicuramente mi sono sempre sentito più vicino in tutto questo periodo e con le quali ho condiviso momenti indimenticabili (Little Italy, Italia campione del Mondo), viaggi (Washington), feste e uscite serali. Facevamo parte del cosidetto “zoccolo duro” del campus che ora è ridotto miseramente a due persone (Massi e Jo…che comunque continuano a grigliare ogni sera!).

Devo senza dubbio dire grazie a loro per il mio inglese, per aver acquisito una capacità d’ascolto dal mio punto di vista impensabile qualche mese fa (..fin dal primo giorno se ne sono più o meno fregate del fatto che fossi italiano e continuavano a parlare un americano sudista che è solo da sentire..a distanza di tempo sono contento di questo!), per avermi portato dovunque con la macchina, per avermi pazientemente spiegato il significato di parecchie canzoni, per avermi spinto a buttarmi in un piccolo rap italianizzato (ricordate la canzone di Nelly…It’s getting hot in here”…qua ridono ancora…) e per aver visto insieme circa 25/30 film in inglese (non riesco più a guardarli in italiano..vedo la bocca degli attori che si muove diversamente dalle parole che escono).

Anch’io però ho dato la mia parte: hanno imparato parecchie parole italiane (…tra le altre…also bad words…), hanno potuto sentire il calore vero dello Scarpone Europeo quel benedetto 9 luglio nella piccola Italia (parole loro…”mai visto una cosa simile…mai sentite così vicine ad un paese che non sia il nostro!”), hanno potuto vedere “La vita è bella” per la prima volta e piangere per lo stesso, assaggiato quel poco di cibo italiano che sono capace a fare (Penne pomodoro e basilico, risotto con i funghi!) e deridermi continuamente per il mio accento italiano /romagnolo (vedi burger, clothes, thirsty, thursday ecc.).
Io e Jo le vogliamo ringraziare anche per i cuscini, le cosce di pollo, le fettine di tacchino, i piatti pronti al microonde, le coperte, l’antenna per la tv via cavo (portata ovviamente indietro a WallMart con un guadagno di 30 dollari netto) e il pallone da calcio lasciatoci generosamente in eredità prima della partenza!!!

A parte tutto, come ho già promesso anche a loro e a Jo, saranno sicuramente citate negli acknoledgment della mia tesi, come ringraziamento per tutto quello che hanno fatto per un ragazzo in terra straniera da una settimana dopo il mio arrivo ad oggi!

GRAZIE DI TUTTO

P.S.

“..who is Polio?..” (…è una storia lunga…)

Lascia un commento

Older Posts »