Philly

Filadelfia, o meglio simpaticamente chiamata Philly, è una città che ha dell’antico, dello storico…una pietra rara e preziosa negli USA, ma che secondo me non sfrutta a dovere. Pare che sia impreparata al turismo e al turista in generale: gente sopresa dal tuo accento, non abile nel darti direzioni/consigli/suggerimenti, a volte parlare con gli autoctoni è risultato più complesso di risolvere una sciarada della settimana enigmistica. Eppure oltre alla tipicissima Philly Cheesesteak (un pane frusta imbottito con scaglie di bistecca ricoperte di provolone squagliato, solitamente con funghi, cipolla e peperoni rossi) Philadelphia vanta la Liberty Bell, simbolo della guerra d’Indipendenza e poi a seguire del movimento abolizionista per la schiavitù, e la Congress Hall dove avvennero i primi Congressi dopo l’Indipendenza americana (non dimentichiamoci che anche se per un breve periodo, Filadelfia è stata capitale americana). Eppure con tutto questo popò di roba (lo so lo so…a Roma gli fa un baffo) rimane povera nell’organizzazione e nella accoglienza. La ribattezzo la NYC wanna be!

P.S.

Una cosa però la dobbiamo imparare: tutti i musei relativi alla storia Americana, alla dichiarazione d’Indipendenza e tutte le attività che si svolgono in relazione a questo, sono assolutamente gratuite, per dare la possibilità a qualsiasi americano (e non) di poter visitare le origini del proprio paese. Figuriamoci se l’ingresso al Quirinale o al Vittoriano è gratis per noi italiani!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: