Archive for luglio 4, 2008

Viva l’Indipendenza

4th of July

Finalmente il 4 Luglio, Indipendence Day per chi vive negli States. Oggi è giornata di carne ai ferri, pannocchie, partite in famiglia di football americano e udite udite FUOCHI D’ARTIFICIO. Non credevo che gli americani andassero così pazzi per i cosidetti “fireworks”, uno spettacolo che pensavo ormai obsoleto da queste parti; non so perchè ma lo lego più alle feste paesane, alle fiere di quartiere alle sagre del mio appennino. Macchè…qua è una settimana che non si fa altro che parlare dei botti del 4 luglio, e c’è chi dice che nella mia contea (West Chester..un pò la Mercato Saraceno dello stato di NY) si susseguiranno spettacoli anche sabato e domenica. Si è arrivato al tal punto da discutere a tavola quale fosse il posto migliore per vedere lo spettacolo offerto da NYC: c’è chi dice il ponte di Brooklin anche se troppo affollato dai turisti, chi opziona per la barca che porta a Staten Island anche se ci vuole un gran tempismo per prendere quella contemporanea ai fuochi, c’è chi addirittura sostiene che la cosa migliore sia vederli in televisione, comodamente sul divano, visuale perfetta, commentati…cosa si vuole di più!

Io due anni fa ero su un roof di un grattacielo di NYC ad una festa privata e ben che stavo anche se i fuochi li vedevo di sbieco..quest’anno spero proprio di ripetermi!

Buona indipendenza a tutti…

Annunci

Comments (2)

B&B party (Burgers and Beers) e non solo…

Burger and Birra party

Si è conlcusa con una delle più tipiche cene americane, l’avventura d’oltreoceano di due cari amici d’infanzia che hanno lasciato sicuramente un segno in questa mia estate lontano dalla calura italiana. Ci tengo a precisare che tutto è stato fatto secondo le regole che vigono in questo paese: burgers cotti nel barbecue con post aggiunta di formaggio (cheddar o provolone a seconda), mayo, ketchup e mostarda. A seguire hot dog con ketchup e salsa verde (non so proprio come si chiami) appositamente acquistata per l’occasione. Il tutto condito da un paio di panocchie bollite e ricoperte di burro e sale. A dire la verità si è anche pisciato fuori dal vaso volendo cuocere un 300 gr di spaghetti aglio olio peperoncino come antipasto. Il risultato è stato che con tutto questo cibo, le 16 bottiglie di Samuel Adams (birra di Boston..la mia preferita..versione Summer Ale..leggera e fresca per il barbecue) non sono bastate a coprire l’ammasso di proteine e carboidrati con cui abbiamo riempito i nostri stomaci! E di stomacHINIi ne sa qualcosa uno dei miei compagni di merenda (non faccio nomi) che per la troppa ingordigia ha rischiato un edema polmonare…ergo…si è dovuto recare in bagno per liberarsi dal peso eccessivo meccanicamente (dito in bocca per capirci!).

Serata fantastica da 3/4 Kg come minimo…il video sotto la foto ne rappresenta un piccolo spaccato…(scusate per il dialetto…ma siamo fatti così)

Comments (2)