Archive for giugno 19, 2008

Dove è finita l’America? (Parte 1 – I Prezzi)

Tra il dire e il fare è più di un mese che sono qua, e mi sento a buon punto per giudicare un pò la situazione che mi sono trovato davanti. Torno negli States dopo 2 anni e veramente mi accorgo che qualcosa è cambiato. Ho notato un forte cambiamento nelle parole della gente con cui condivido veloci chiaccherate tra una pausa caffè e l’altra; incredibilmente incominciano a lamentarsi anche qua: “…e la benzina costa troppo”, “…e si pagano troppe tasse”, “…e in Europa non si può più viaggiare”..insomma un pò i classici conticini che noi italiani siamo da sempre abituati a fare, ma che oltreoceano non avevo mai sentito più di tanto. E anche la tv rincara la dose con offerte su ogni cosa…3×2, 4×100, coupon, fidelity card, chi prima arriva…un futon gratis (..in questi giorni ha aperto un mega IKEA a NYC e qualche famiglia ha deciso di spendere il Father’s Day e alcuni giorni della settimana in una tenda sul marciapiede fuori dall’ingresso per guadagnarsi il divano gratis! Almeno noi delle cose così le facciamo per i concerti di Vasco!) … insomma chi più ne ha…più ne metta! Secondo me si sono trovati a dover affrontare una flessione della moneta e un innalzamento dei prezzi in un momento in cui avevano tutto..e quindi l’avere di meno scoccia. Questo non per dire che è un paese del terzo mondo (ci vorrebbe) infatti ancora, paragonati alla nostra realtà, le paghe, le condizioni lavorative e molti servizi non sono nemmeno confrontabili…però dico che qualcosa si è mosso..e non sicuramente nel verso giusto. Stiamo a vedere…

P.S.

Per chi non mi conoscesse…non sono nè un politico, ne un economista, nè un esperto del settore…parlo assolutamente da profano e quindi sicuramente qualche frase può essere statisticamente confutata. Ma io non sto parlando di numeri…ma di sensazioni!

Comments (1)