Ernesto chi?


Ecco perchè odio i giornalisti: perchè sabato mattina (precisamente due giorni prima del terribile anniversario di Katrina in New Orleans) mi alzo, accendo la tv e la notizia che occupa il 50% delle televisioni americane via cavo è quella di un uragano diretto dritto dritto verso la città della Louisiana, con buone possibilità di essere un famigliare di Katrina in quanto intensità!

Il giorno dopo la notizia era variata di un pelo…o meglio in peggio per me visto che il predicted path di Ernesto passava attraverso la Sarasota county…il che voleva dire non avere scampo (anche perchè la forza dell’uragano era prevista verso i 3…per intenderci Katrina era forza 5).

Ma come tutti sanno…il tragitto può essere predetto solo nel momento in cui il ciclone tropicale si è venuto a formare concretamente e non così presto…come è stato per Ernesto.

Risultato: nessun danno, Key West evacuate solo per precauzione, in Miami una forte tempesta con vento impetuoso per qualche ora…e in Sarasota?…cittadina che doveva, secondo la previsione di giornalisti e meteorologi sempre alla ricerca di disastri, disavventure e tragedie da raccontare, essere spazzata dal terribile hurricane…praticamente è stata toccata da una leggera pioggia dotata di vento..espirata dopo qualche ora lasciando nel cielo un bellissimo arcobaleno a 180° da mozzare il fiato.

E’ forse per questo che odio la categoria…e in particolare Enrico Varriale? (A proposito..qualcuno sa dirmi se era a bordo campo per il mondiale RAI?)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: