Archive for giugno, 2006

Elogio ai vincitori!

Per la prima volta nel mio blog voglio allargare gli orizzonti, tornare con un volo plastico al mio paese di origine e complimentarmi con Tick, Sossio e Toio per la conquista del famigerato Torneo dei Bar. Lo so ragazzi che vi ho abbandonato all’ultimo, so che vi avevo promesso di sedere in panchina e creare una squadra adeguata ma il dovere mi ha chiamato e cmq ho visto che non ve la siete cavata male! Complimenti a “Sossio-Sciupafemmine-Casanova” per la doppietta in finale, ho sempre creduto in te ed è per questo che la Cangini Benne ti ha già confermato anche per il prossimo anno e ti propone un contratto fino al 2010 (i soliti 4 euro a partita che devi pagare per il campo!)

Complimenti anche al piccolo Ulivi…chiederò di te a Tick per un futuro ingaggio nella Cangini.

Con questo post, volevo aprire un pò la serie dei post deidcati ai lettori, in pratica funziona che voi mi mandate una mail o scrivete un commento su qualcosa che vorreste dire/parlare/commentare e io la pubblicherò. (Il filtro da me imposto sulla pubblicazione o meno delle lettere sarà molto leggero).

Un modo semplice e carino per allargare la comunicazione a più persone, come una grande bacheca aperta sul mondo.

Non siate timidi!!!

Annunci

Lascia un commento

Solo un link!!!

Il post di oggi è dedicato a Beppe Grillo, uno dei personaggi più schietti e sinceri del nostro paese e al tempo stesso con tante idee giuste ma irrealizzabili in questo tipo di mondo.Il suo blog (i suoi nuovi quotidiani post!!!) mi fa compagnia ogni giorno.

In particolare l’attenzione va al post “Der Stronzen” pubblicato appena ieri sul suo blog!

Cliccando sulla foto è possibile accedere direttamente al post menzionato, bellissima la metafora iniziale del padre che schiaffeggia il figlio e che però si incazza se qualche altro estraneo lo fa!

Mitico Beppe..continua così!!!

Lascia un commento

E SIAMO AI QUARTI!

C’è chi ha la targhetta personale, c’è chi appende anche la propria foto..io niente di tutto questo! E’ ormai da più di venti giorni che ho questo striscione appeso alla porta del mio ufficio, nonstante i pluridecorati dottori del dipartimento, nonostante le regole di comportamento che sono imposte dall’ospedale, nonostante che in questi giorni ci sia un continuo via vai dovuto ai meeting che nel mio ufficio si susseguono presentando ai clinici vari il perchè e il percome del mio lavoro!

Beh…nessuno che si sia lamentato, nessuno che abbia detto qualcosa di diverso da un complimento sincero per questa stranezza che agli occhi di tutti appare evidentemente non americana!

La partita dei oggi (come ultimamente tutte quelle della nazionale) non è stata delle più emozionanti ma come al solito qualcosa succede, quando meno te lo aspetti….Grosso in area? No non è possibile…ne scarta uno..poi un altro…palla sul destro…e pensa: “Con il destro non ci mangio nemmeno…meglio cadere!”. Penalty: l’Italia intera aspetta, attende, pensa al magico cucchiaio che fa un pò paura ma sarebbe comunque una rivincita del Pupone a tutto quello che è stato detto su di lui.

Un consiglio…teniamocelo buono il re di Roma, che prima o poi lui te la butta dentro e forse forse ti porta anche in finale.

SCOMMESSE

Mi ripeto…Italia – Ucraina 2-0 (Totti, Totti)

Comments (6)

Non si può più sbagliare!!!

Guardare il mondiale da fuori l’Italia è tutta un’altra cosa: non si hanno folle di amici semi ubriachi per il gioco e per la birra attorno a te, coloro che ti siedono accanto e guardano la partita non li conosci e tifano solitamente ognuno per una squadra differente (tranne la Cina che nella sala studenti ha l’80% dei sostenitori ma non la nazionale ai mondiali…che beffa!!!), non senti nell’aria profumo di pizza o pasta appena cotta ma piuttosto odore di sushi, ketchup, patatine fritte e cipolla.

L’atmosfera è differente ma quello che provi dentro è molto forte, hai quasi la volgia di dimostrare al resto del mondo che sta a fianco a te, quanto è forte la tua squadra, quanto è mitica la tua nazione, quanto fighi sono gli italiani. E’ un patriottismo che viene fuori quando meno te lo aspetti e che ti riempie il cuore di gioia per quelle due ore e oltre!

Tanto orgoglio quando in questi giorni ragazzi che solitamente condividono con me questo mio amore per il calcio e il tremendo attaccamento a questa competizione, mi hanno salutato e si sono congratulati con tanto di stretta di mano, come che fossi il portavoce di un calcio che non tutti approvano e amano ma che risulta malgrado tutto efficace.

Mi sento un pò un ambasciatore degli Azzurri all’estero…felice e fiero di esserlo.

P.S.

Scommesse:

Italia – Australia 2-0 (Totti, Totti)

Comments (4)

Red Baron LifeStyle

 

A volte, quando si è lontani da casa, ci si attacca a delle cose apparentemente senza significato, un pò come Tom Hanks in Castaway con il pallone da pallavolo Wilson. Beh nel mio caso è più di una semplice palla, è un alimento italiano americanizzato..una di quelle cose che solitamente vengono male, che risultano immangiabili per uno di bocca buona come me!

La Red Baron è una SUPER-pizza, la regina nel reparto congelatori dei grandi store americani. Confezione accattivante, tanti gusti, pronta in 20 minuti in un comunissimo forno da cucina, facile da cucinare (sopratutto!!!).

Perchè uno stile di vita? Perchè c’è chi compra Red Baron e chi non (ci sono altre mille marche senza esagerare!), perchè questa è la pizza per gli amanti del mangiare con gusto, per coloro che un dollaro in più per questo tipo di cose lo spendono. Gusto gradevole…meglio se mangiata calda senza aspettare troppo tempo dopo la cottura.

Esportabile! 

Lascia un commento

GO ITALY GO!!!

Adesso è proprio ora di rimboccarsi le maniche e incominciare a giocare come sappiamo fare. Non ci sono scuse..dobbiamo vincere senza mezzi termini..distruggere i cechi e approdare agli ottavi senza sfidare i verdeoro. Domani si gioca in contemporanea e visto che gli Yankee hanno ancora una piccola e lieve speranza di passare (..almeno ci sperano..) non posso vedere la partita nella sala studenti. Allora mi son dato da fare e mi hanno dato un mazzo di chiavi per accedere alla sleeping room degli anestesisti. Quindi domani sarò solo, davanti ad un 24 pollici a tifare per una nazione che a dire il vero un pò mi manca.

Ragazzi non facciamoci ridere dietro!!!

P.S.

Ripartono le scommesse (anche per un pò in ritardo!). Italia 3 Rep Ceca 1 (Rosicky, Totti, Totti, Pirlo)

Buona partita a tutti!

Comments (6)

Oilers season comes to an end!

E’ finita, la Stanley cup è nelle mani dei Carolina Hurricanes che hanno battuto in gara 7 Peca e compagni!

Ebbene sì..gara 7, dopo essere stati dati per spacciati da giornali e tv, gli Edmonton recuperano nelle utlime due gare, da un 3-1 che li dava per finitii ad un 3-3 che ha permesso loro di confrontarsi contro la campagine americana nell’ultima gara disponibile dei play-off. Alla fine l’esperienza e la bravura del golie degli Hurricanes (Ward) ha prevalso…un plauso comunque ai canadesi che ci hanno creduto fino alla fine (Fernando Pisani è stato decisivo più volte nelle ultime partite e stasera ha segnato il goal della bandiera degli Oilers..e pensare che nella regular season rimaneva spesso in panchina per tutto il match…incredibile!).

Questo tuffo nel mondo dell’Hockey è stato amazing e molto entusiasmante.

In particolar modo sentire con volume a palla un intero palazzetto della Carolina cantare l’inno americano ed avere al mio fianco un vero amante e praticante di questo sport che intona “The Star Spangled Banner” fa venire i brividi!!!

Lascia un commento

Older Posts »