3 buoni motivi per odiare il Festival di Sanremo

Sarò breve e circonciso (cit.) perché tanto spazio a questo festival dell’ipocrisia non lo voglio lasciare:

  1. Centinaia di migliaia di Euro per Cassano a Sanremo si potevano proprio risparmiare. Prima di tutto perché sono soldi pubblici e buttarli proprio nella bocca di un analfabeta non è un gran insegnamento e secondo perché il barese, come da lui anche troppo esplicitamente dichiarato durante l’intervista (link), non ne ha affatto più bisogno.Infatti, oltre ad aver mandato praticamente a quel paese Lippi (che sarà anche lui una testina, ma è un mister e ci ha fatto vincere il mondiale), si è permesso di mandare anche a cagare la stampa…non concedendo l’intervista di rito e abbandonando l’Ariston con un sorrisino prepotente; beh..ora però esageriamo con la spocchiosità…e come dice il vecchio lupo di mare Marino Bartoletti: “ne ho visti più di uno avere i miliardi e poi dopo qualche anno venire a piangere supplicandomi per un’intervista”. Io attendo…
  2. Emanuele Filiberto e Pupo (e un altro…) finalisti di Sanremo proprio no. Ma non sono arrabbiato con il direttore artistico (che si poteva risparmiare questa figuraccia però) e tanto meno con i protagonisti che vivranno di rendita un bel pò con questo tormentone mediatico…ma piuttosto con la gente che come sentito dire con un gioco di parole “dimostra di amare il principe e i suoi principi”. Ooooooohhhhhhhh…ricordiamoci che questo rampollo, appena entrato in Italia nel 2007, c’ha subito chiesto 260 milioni di Euro di indennizzo (link), invece di essere grati con il governo per aver annullato un esilio discutibile. A suo tempo il governo (che ci rappresenta…lo sottolineo perché a volte anche questo sfugge…da entrambe le parti…) scriveva: “non solo non ritiene di dover pagare nulla ai Savoia, ma pensa di chiedere a sua volta i danni all’ex famiglia reale per le responsabilità che ha avuto nella storia italiana”. Il problema è che gli italiani hanno sempre il problema della memoria corta (e qui non mi dilungo va) e del facile influenzamento mediatico per il quale basta che uno balli e canti e sia di modi garbati che lo fa di questo un angioletto. Altro che sangue blu…marroncino direi…
  3. Hoppipolla è dal 2005 che è disponibile in tutti i negozi di musica…che non mi venga fuori la Clerici e me la faccia passare come una sua sigla personale, suonata a comando dall’orchestra, senza nemmeno citare il grandissimo gruppo Islandese (link). Nel mio piccolo, la melodia era già stata usata come musica per un mio post passato (foto con me da bambino…non so se ricordate)…ma almeno nel video di Youtube postato, avevo avuto la grazia di verificare la presenza del titolo della canzone e del gruppo che la suonava. Dimostrazione di ignoranza a mio parere…perché con tutti i soldi presi anche chiedere al maestro di che canzone si trattasse non era così difficile.

Una domanda mi sorge spontanea (tanto per chiudere): siamo condannati a vita a questo show o dannati a morte?

About these ads

2 commenti »

  1. palbi said

    ah sono contrario ma così contrario che non contro-argomento neppure
    Mi limito a segnalare il mio dissenso e ritirarmi in uno sdegnato silenzio

    • Lo sapevo che scatenavo la tua “temutissima” ira…sono comunque pronto ad un confronto face2face!

RSS feed for comments on this post · TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: